L’UMIDITÀ DI RISALITA NELLE MURATURE

Le tipologie di umidità, distinte in base alle loro cause e ai fenomeni che veicolano l’umidità stessa nei materiali da costruzione, pur essendo numerose possono essere raggruppate nelle seguenti categorie:

  1. Umidità di risalita dal terreno;
  2. Umidità igroscopica causata dai sali minerali;
  3. La condensa superficiale, interstiziale e residua da lavori edili;
  4. Infiltrazioni d’acqua nelle murature fuori terra ed interrate;
  5. Effetti da fenomeni elettro-­fisici, geologici, elettro-­chimici.

L’UMIDITA’ DI RISALITA DAL TERRENO

Le fondamenta di una muratura non isolata, o non isolata correttamente verso il terreno adiacente, assorbe l’umidità e i sali minerali , presenti nel terreno. Questo fenomeno avviene grazie alla porosità del materiale da costruzione. Più il materiale è poroso, maggiore sarà la quantità di acqua presente all’interno della muratura.

L’umidità di risalita è acqua che, risalendo dal sottosuolo lungo pareti e pavimenti, si manifesta negli ambienti abitativi sotto forma di sfarinamenti delle pitture, scrostamenti degli intonaci, efflorescenze saline, macchie umide, odore di muffa, sensazione di freddo e umido ambientale, con conseguenti problematiche di condensa e muffa.

LE PROBLEMATICHE CAUSATE DALLA PRESENZA DI UMIDITÀ NEI MURI DEGLI EDIFICI

L’umidità all’interno dei muri è un problema molto serio che va affrontato, non solo perché influisce negativamente sulle strutture e sulla salute di chi vive in quegli ambienti, ma anche perché può causare danni all’impianto elettrico degli edifici.

Danni che può causare l’umidità nei muri alla struttura:

  • Presenza di umidità ambientale elevata con conseguenti problematiche di muffa e cattivo odore, causati dalle reazioni dell’acqua in evaporazione dalle murature.
  • Elevati consumi energetici per il riscaldamento, dal momento che una muratura umida conduce il calore dall’interno all’esterno dell’ambiente molto più di una muratura asciutta.
  • Degrado strutturale causato dalla cristallizzazione dei sali minerali che l’umidità di risalita porta nel suo viaggio dalla terra all’interno dei muri e degli intonaci;
  • Costi elevati per i continui lavori edili di ripristino.

Danni che può causare l’umidità nei muri alla salute delle persone e al fattore estetico:

  • Presenza di umidità ambientale elevata con conseguenti problematiche di asma, raffreddori, allergie, ecc….
  • Presenza di efflorescenze saline in superficie delle murature con scrostamenti degli intonaci e sfaldamento delle pitture.
  • Macchie umide in superficie delle murature.
  • Sensazione di freddo anche con temperature relativamente alte, provocata dall’elevato grado di umidità relativa all’aria nell’ambiente.

LA SOLUZIONE ALL’UMIDITÀ DI RISALITA È L’ELETTROMAGNETISMO.

La tecnologia di inversione di direzione dell’acqua (comunemente chiamata “inversione di polarità”) esiste da molti decenni e viene applicata con successo in tutto il mondo attraverso sistemi :

-­Elettromagnetici (creano un campo elettromagnetico);

-­Gravo-­magnetici (creano delle onde e vibrazioni simili al campo magnetico terrestre);

-­Magnetici (creano un campo magnetico).

Si tratta di un sistema magnetico ed è frutto di un intenso ed approfondito lavoro di studi e test, durato circa due anni.

E’ stato sviluppato in collaborazione con 4 istituti dell’Area Scienze Park di Trieste (capo fila ET Lab) ed altri importanti enti Universitari o di ricerca a livello nazionale.

Le sintesi dei test ed attestazioni sono disponibili e scaricabili dal nostro sito ed hanno dimostrato non solo l’effettivo funzionamento del dispositivo ma la totale innocuità per tutte le forme di vita (uomini, animali e vegetali)

Il concetto alla base dell’inversione di direzione dell’acqua, per ciò che attiene l’umidità di risalita, per quanto possa sembrare complesso, è invece molto semplice ed intuitivo:

Sfrutta la polarità contenuta nelle molecole di acqua che sono formate, come noto, da due atomi di idrogeno (a carica positiva) ed uno di ossigeno (a carica negativa). L’atomo di ossigeno è grande più o meno il doppio di quello di Idrogeno creando una situazione bilanciata che si “sbilancia” a seconda del tipo di sale presente che fa aumentare la carica negativa o positiva.

COSA FA ?

Si tratta di un dispositivo costituito da un magnete permanete e delle lenti brevettate che propagano l’onda magnetica (misurabile con un gausmetro) per uno spazio ben definito. Questo spazio è di forma ellittica di 14 metri per 10 metri che lavora in modo tridimensionale (immaginiamo un pallone da rugby). Questa propagazione d’onda, che passa attraverso murature di ogni genere, terra ecc. (escludendo masse ferrose cieche) crea un polo positivo importante nella parte bassa della fondamenta attirando così la molecola dell’acqua presente all’interno della muratura verso il basso, quindi verso il terreno.

Azione del campo magnetico generato dal magnete permanente e amplificato dalle lenti magnetiche brevettate:

CARATTERISTICHE DEL SISTEMA MAGNETICO:

  • Trattasi di un sistema magnetico non alimentato elettricamente;
  • Produce un campo magnetico ben determinato di bassa intensità;
  • Totalmente eco bio compatibile e costituito da un magnete permanente, con durata di vita lunghissima (otre i 100 anni), ed un sistema di propagazione magnetica brevettato;
  • Semplice nell’installazione in quanto bastano due fori nella muratura e l’inserimento di 2 tasselli compresi nella confezione;
  • La garanzia del dispositivo ha una estensione di 18 anni oltre ai due previsti per legge;
  • Il dispositivo blocca l’umidità di risalita nel momento del suo posizionamento.
  • E’ prodotto in Italia.
  • Deumidificazione costante, senza sostanze chimiche, senza elettrosmog, senza tecnologie complesse, senza danneggiare il materiale edile, completamente reversibile, ideale per opere murarie piccole e grandi dimensioni.
  • Il sistema Polopposto, come tutti i sistemi che contrastano la risalita, agiscono solo sull’umidità di risalita e non sulle altre cause (es: perdita di un tubo, infiltrazioni laterali, condense, igroscopicità dei sali, ecc…)